Agriturismo

Attività agrituristica



L'ufficio relativamente all'attività agrituristica esplica la funzione di tutela sindacale degli agricoltori che svolgono attività agrituristica od intendono farlo. E' nostra cura seguire l'azienda associata nella fase di avvio attività, modifica,aggiornamento,consulenza tecnica ed amministrativa per corretto mantenimento requisiti ed assistenza nei rapporti con le pubbliche istituzioni.

L'ufficio provvede all'aggiornamento normativo principalmente tramite e-mail e circolari. Fornisce indicazioni in merito alla corretta applicazione delle norme di legge regolanti un corretto svolgimento dell'attività,assistendo le aziende nella compilazione e formalizzazione delle obbligatorie domande e comunicazioni.

Ente collegato: www.agrituristsiena.com

Di seguito riportiamo la modulistica più significativa relativamente all'attività agrituristica
:

NORMATIVA


Legge Regionale 23 giugno 2003, n.30

Testo coordinato con le modifiche introdotte in ultimo con l.r. 23 febbraio 2016.AVVISO: con la l.r. 14/2016 è stato abrogato l'obbligo della comunicazione dei prezzi servizi e attrezzature, ma permane l'obbligo di esposizione delle tariffe con le stesse modalità precedenti.

Regolamento di attuazione della l.r. 23 giugno 2003, n.30 - DPGR n.46/r del 3/8/2004

Testo coordinato con le modifiche introdotte in ultimo con d.p.g.r. 9 dicembre 2014, n. 74/R. Per l'allegato A - per la principalità dell'attività agricola rispetto all'attività agrituristica (ore lavoro standard e produzione standard) fare riferimento alla Delibera 476 del 24-05-2016. Per l'allegato B - per la classificazione delle strutture agrituristiche è in corso di approvazione l'atto per il recepimento del DECRETO MIPAAF 13 febbraio 2013 "Determinazione dei criteri omogenei di classificazione delle aziende agrituristiche" (G.U. n. 54.del 5.3.2013).

Delibera n.476 del 24-05-2016.Testo Atto. Allegato A: Sostituzione dell'allegato A della Delibera 1250 del 21/12/2015 "l.r. 45/2007 e l.r. 30/2003 Codifiche e parametri per la verifica della produzione standard e delle ore di lavoro per ettaro/coltura o capo allevato, per IAP e Agriturismo" per correzioni e integrazioni.

Per ulteriori informazioni scrivere a: ufficioagriturismo@regione.toscana.it

http://www.regione.toscana.it/-/normativa-sull-attivita-agrituristica-della-regione-toscana?redirect=http%3A%2F%2Fwww.regione.toscana.it%2Fimprese%2Fagricoltura%2Fagriturismo%3Fp_p_id%3D101_INSTANCE_6txuTqsyJ1x6%26p_p_lifecycle%3D0%26p_p_state%3Dnormal%26p_p_mode%3Dview%26p_p_col_id%3D_118_INSTANCE_CI2LeILYbuAL__column-1%26p_p_col_count%3D1

COMUNICAZIONE DEI PREZZI

A seguito del riordino delle funzioni amministrative in materia di agricoltura la legge regionale 30/2003 "Disciplina delle attività agrituristiche e delle fattorie didattiche in Toscana" è stata recentemente modificata tramite la l.r.14/2016.Con le modifiche sono state trasferite alla Regione Toscana le competenze di vigilanza e controllo sulle strutture agrituristiche che prima erano attribuite alle Province e sono stati aggiornati alcuni riferimenti alla legge regionale sul governo del territorio (ora l.r. 65/2014).Con l'occasione per gli imprenditori agrituristici è stato abrogato l'obbligo della comunicazione dei "prezzi servizi e attrezzature".Da evidenziare che permane l'obbligo di esposizione delle tariffe con le stesse modalità precedenti, dal momento che ai sensi dell'art. 11 della legge è obbligatorio esporre al pubblico, in luogo ben visibile, una tabella riepilogativa, contenente le caratteristiche delle strutture e i prezzi dei servizi praticati nel corso dell'anno, da cui risulti la classificazione attribuita.

http://www.regione.toscana.it/web/blog-agricoltura/agriturismo/-/asset_publisher/YN6E4XYupT7J/content/strutture-agrituristiche-abrogata-la-comunicazione-prezzi-servizi-e-attrezzature;jsessionid=BC886B72B09D3E9E63F649233B7C21B3.web-rt-as01-p1

http://www.provincia.siena.it/index.php/Aree-tematiche/Turismo/Strutture-ricettive/Comunicazione-dei-prezzi

TRASMISSIONE DATI MOVIMENTI TURISTICI

TUTTE LE STRUTTURE dovranno segnalare situazioni di chiusura temporanea o prolungata o eventuali riduzioni di camere e posti letto disponibili per lavori di manutenzione etc. durante il periodo di attività dell’esercizio utilizzando il C59 mensile. Per gli utenti abilitati all’invio telematico attraverso Ricestat, il dato camere e letti disponibili comparirà di default nella pagina in cui si inseriscono le presenze giornaliere e dovrà essere modificato in riduzione solo nelle eventualità sopra segnalate. Le predette novità implicano la comunicazione di alcune avvertenze, che le strutture in indirizzo dovranno rispettare:

• La trasmissione dei dati deve avvenire con tempestività entro e non oltre il giorno 5 del mese successivo a quello di riferimento, dati i tempi imposti

• Tutti i bambini ospiti devono essere conteggiati e dichiarati (anche quelli di età inferiore a tre anni finora esclusi)

• I clienti non turisti non devono essere conteggiati (il gestore della struttura ricettiva non è tenuto a chiedere le motivazioni del soggiorno, quindi questo è un dato difficilmente accertabile da parte del gestore della struttura e non c’è obbligo di comunicarlo)

• Arrivi e presenze di clienti che occupano letti aggiunti/aggiungibili devono essere conteggiati e dichiarati, anche se i letti aggiunti sono esclusi dal computo nella parte della ricettività

• I clienti che restano nell’esercizio ricettivo solo alcune ore durante la giornata non devono essere conteggiati e dichiarati. Devono invece essere dichiarati i clienti che arrivano dopo la mezzanotte e partono lo stesso giorno (in questo caso dovrà esserne dichiarato l’arrivo nel giorno precedente)

• Per quanto riguarda l’indicazione della residenza dei clienti anche al fine di dichiararne la provenienza, si forniscono le seguenti avvertenze:

• In caso di incertezza sulla provenienza si deve fare riferimento alla residenza riportata sul passaporto o altro documento di identità. In caso di gruppi composti da viaggiatori di diversa provenienza, ogni componente deve essere registrato e dichiarato secondo la propria provincia, regione o nazione di residenza

• Coloro che sono in viaggio per affari devono essere registrati e dichiarati secondo la propria provincia, regione o nazione di residenza e non secondo la residenza della società o ente che ha effettuato la prenotazione

Ricordando la necessità di uniformarsi alle predette nuove direttive europee, si invitano le strutture ricettive ad utilizzare l’invio telematico dei dati obbligatorio dal 1° gennaio 2014, secondo la modalità messa a diposizione dalla Provincia di Siena.

Per effettuare tale procedura occorre accreditarsi, utilizzando l’apposita voce “REGISTRATI” alla pagina web http://ricestat.mto.provincia.siena.it.

Per ulteriori informazioni e per essere accompagnati nelle prime fasi relative all’invio telematico, si possono contattare i seguenti numeri telefonici: 0577/241913; 0578/671119; 0577/241281.

http://www.provincia.siena.it/index.php/Aree-tematiche/Turismo/Strutture-ricettive/Trasmissione-dati-movimenti-turistici

INVIO TELEMATICO DATI STATISTICI

Per usufruire del servizio, è necessario accedere all'area riservata, dove è possibile utilizzare un manuale operativo on-line che contiene le indicazioni sulla procedura da adottare per registrare la struttura ricettiva e comunicare la relativa movimentazione turistica. Dopo la registrazione, l’utente riceverà una e-mail che indicherà un codice utente e una password per effettuare la trasmissione diretta delle informazioni sul movimento turistico della struttura ricettiva all’Ufficio Movimentazione Turistica della Provincia di Siena.L’invio telematico dei movimenti statistici riguarda la comunicazione giornaliera di arrivi e partenze dei clienti alloggiati. L’utente deve inserire separatamente i dati relativi ai giorni in cui è avvenuto il movimento, inserendo solo l’arrivo e la partenza dei clienti, suddivisi per nazionalità di residenza, se stranieri, o per regione di residenza, se italiani. Inoltre, è possibile visualizzare, in qualsiasi momento, i dati immessi ed, eventualmente, correggerli.

http://www.provincia.siena.it/index.php/Aree-tematiche/Turismo/Strutture-ricettive/Invio-telematico-dei-dati-statistici

COMUNICAZIONE ALL'AUTORITÀ DI P.S. DELLE PERSONE ALLOGGIATE

Esclusivamente con mezzi telematici alle Questure territorialmente competenti. Ufficio Licenze della Questura di Siena al numero 0577-201629.

http://questure.poliziadistato.it/statics/41/f.a.q.-alloggiati.pdf?lang=it

AREA RISERVATA ALLE STRUTTURE RICETTIVE

L’area riservata del Sistema Informativo Turismo della Provincia di Siena si rivolge ai titolari e/o gestori di strutture ricettive che intendono registrarsi o sono registrati nell'apposito database on line o che intendono utilizzare propri programmi software gestionali per l'invio telematico dei dati statistici. Nell’area riservata ci sono anche due manuali dedicati alle modalità di gestione dei dati, per effettuare correttamente gli adempimenti statistici ed il link al sito della questura " Alloggiati web" con le modalità di accreditamento per l'invio telematico dei dati di loro competenza.

http://www.provincia.siena.it/index.php/Aree-tematiche/Turismo/Strutture-ricettive/Area-riservata-alle-strutture-ricettive

Per informazioni sull'attività agrituristica scrivere a materozzi@confagricolturasiena.it