News

11 febbraio 2020

Unilav. Modifica al modello. Nuovo decreto direttoriale

Si fa seguito alle nostre precedenti comunicazioni sull’argomento in oggetto per rendere noto che, con decreto direttoriale n. 52 del 10 febbraio 2020, pubblicato sul sito www.cliclavoro.gov.it, sono stati aggiornati gli standard delle tabelle “CCNL e livelli retributivi”, a seguito delle difficoltà rappresentante anche da Confagricoltura.

Le principali modifiche apportate dal Ministero del Lavoro alla procedura da seguire per la compilazione del modello UNILAV sono, in sostanza, le seguenti:

  1. nel caso in cui non si rinvenga nell’apposita tabella il CCNL applicato (come per gli operai agricoli) l’operatore deve indicare la sigla “CD” nel campo “CCNL”, la sigla “ND” nel campo “livello di inquadramento” e valorizzare manualmente l’importo annuo spettante nel campo “retribuzione”, il cui valore deve essere necessariamente superiore allo zero;
  2. nel caso in cui il CCNL sia presente nell’apposita tabella, ma il valore automaticamente determinato dalla procedura non coincida con quello spettante, l’operatore può variare l’importo indicato, oltre che in aumento, anche in diminuzione, sotto la propria responsabilità (in precedenza era possibile solo indicare un importo superiore).

Si tratta di modifiche che il Ministero del lavoro ha apportato in via transitoria per trovare una soluzione momentanea alle criticità rappresentate dalle associazioni di categoria, tra cui Confagricoltura.

A seguire saranno previsti incontri di carattere tecnico con le organizzazioni di rappresentanza dei vari settori produttivi per individuare correttamente i contratti collettivi di riferimento, i relativi inquadramenti, e le corrispondenti retribuzioni.

Gli standard adottati con il decreto direttoriale in oggetto entreranno in vigore a partire dalle ore 19:00 del 24 febbraio p.v.