News

18 febbraio 2021

Autorizzazioni vitivinicole 2021 - Circolare Agea prot. N. 9066 del 10 febbraio 2021 - Modalità operative per il rilascio delle autorizzazioni per nuovi impianti

Informiamo i Soci che è stata pubblicata la circolare AGEA 2021 prot. n. 9066 del 10 febbraio 2021 riguardante le autorizzazioni vitivinicole 2021, che definisce le modalità operative per il rilascio delle autorizzazioni per nuovi impianti, per i reimpianti viticoli e per la costituzione e l'aggiornamento del Registro Informatico Pubblico delle autorizzazioni per gli impianti viticoli, conformemente al regolamento (UE) n. 1308/2013 e sostituisce integralmente la precedente Circolare Agea Coordinamento n. 11517 del 13 febbraio 2020, trasmessavi con nostra prot. n. 120 del 18 febbraio 2020. Il periodo di riferimento per la presentazione delle domande è quello stabilito nel DM n. 12272 del 15 dicembre 2015, cioè dal 15 febbraio al 31 marzo di ogni anno, ed in ogni caso con un periodo di apertura delle domande in modalità telematica nell'ambito del SIAN di almeno un mese. Il richiedente effettua la domanda sulla base dei dati presenti nel proprio fascicolo aziendale aggiornato e validato. Ogni richiedente presenta un'unica domanda, nella quale indica una o più regioni su cui intende richiedere le autorizzazioni, le superfici richieste, e la scelta dei criteri di priorità di cui chiede il riconoscimento. Dal 2018 è applicato un limite massimo nazionale per domanda di 50 ettari. Le Regioni applicano un limite massimo differente secondo le specifiche riportate nella tabella all'allegato 1.

Nell'invitarvi a leggere attentamente la Circolare sopra citata, richiamiamo la Vostra attenzione sul seguente paragrafo che riportiamo integralmente:

Proroghe a seguito dell'emergenza COVID-19: autorizzazioni di nuovo impianto e reimpianto e autorizzazioni al reimpianto anticipato in scadenza nel 2020

Per effetto di quanto disposto dal nuovo Regolamento 2020/2220, la durata di tutte le autorizzazioni all'impianto o al reimpianto scadute o in scadenza nel corso dell'anno 2020 è prorogata fino al 31 dicembre 2021. I produttori in possesso di autorizzazioni per nuovo impianto in scadenza nel 2020 non sono passibili delle sanzioni - anche per una quota parte dell'autorizzazione - di cui all'articolo 89, paragrafo 4, del regolamento (UE) n. 1306/2013 (declinate per il potenziale vitivinicolo all'articolo 69 comma 3 del Testo Unico Vino), a condizione che comunichino al MIPAAF e alla Regione o Provincia Autonoma competente entro il 28 febbraio 2021 che non intendono avvalersene e che non desiderano beneficiare della proroga di validità di cui al precedente comma.

La comunicazione di cui sopra potrà essere effettuata per mezzo di PEC al seguente indirizzo del MiPAAF pocoi7@pec.politicheagricole.gov.it nonché ad Agea all'indirizzo protocollo@pec.agea.gov.it (specificando all'att.ne dell'Area Coordinamento). Tale comunicazione dovrà essere inoltrata anche alla Regione o P.A. di competenza. Per effetto di tale norma, ed essendo le autorizzazioni presenti nell'apposito registro sul SIAN, l'operazione di aggiornamento della loro scadenza viene fatta d'ufficio. Per effetto di quanto disposto dal nuovo Regolamento 601/2020 del 30 aprile 2020, e dalle deroghe che scaturiscono dal Decreto Ministeriale n. 5779 del 22 maggio 2020, per le autorizzazioni al reimpianto anticipato (ex obblighi di estirpo) in scadenza nel corso della annualità 2020 si applica la proroga di un anno, fermo restando che i viticoltori per beneficiare di tale proroga dovranno fare richiesta esplicita alle Regioni competenti. In ogni caso i viticoltori che beneficiano della proroga per gli obblighi di estirpo non possono beneficiare del sostegno a favore della vendemmia verde di cui all'articolo 47 del regolamento (UE) n. 1308/2013 né per la superficie di nuovo impianto né per la superficie da estirpare.

La circolare AGEA 2021 prot. n. 9066 del 10 febbraio 2021 è qui di seguito allegata.