In primo piano

Mis. 2.1 “Contributo a fondo perduto”

Nov 2, 2022 | novità

Con la presente si ricorda che è possibile partecipare al bando 2.1 per richiedere servizi di consulenza tecnica, che prevede un importo a “fondo perduto”, come di seguito specificato.

Trattasi di un interessante misura del Psr avente quale fine quello di agevolare l’assistenza tecnica e la consulenza su 12 aree tematiche, che di seguito, brevemente riassumiamo.

  • Condizionalità,
  • Pratiche benefiche per ambiente e clima,
  • Investimenti e competitività,
  • Direttiva Acque,
  • Uso prodotti fitosanitari difesa integrata e biologica,
  • Sicurezza sul lavoro e dell’azienda,
  • Primo insediamento,
  • Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici e agro-biodiversità,
  • Zootecnia,
  • Elementi normativi ed opportunità del PSR 2014-2022,
  • Innovazione tecnologica e informatica e agricoltura di precisione,
  • Silvicoltura.

Gli argomenti sono variegati e molteplici e dovrebbero garantire una completa “copertura” degli interessi degli agricoltori.

Giova rammentare che la misura prevede un intervento diretto da parte delle Regione Toscana, pari all’80% del costo complessivo della misura, che necessità tuttavia della compartecipazione, per il rimanente 20% da parte dell’agricoltore.

Nel merito:

  • Consulenza di base (A): impegno massimo ammissibile di ore lavorative pari a 14, almeno due visite in azienda. Costo totale € 756,00 +IVA. A carico dell’agricoltore € 151,20 +IVA.
  • Consulenza specialistica (B): impegno massimo di ore lavorative pari a 34, almeno 2 visite in azienda e una dimostrazione pratica in campo della consulenza richiesta. Costo totale € 1836,00 +IVA. A carico dell’agricoltore € 367,20 +IVA.

Infine, si segnala che il massimale di sostegno per ogni destinatario finale dei servizi di consulenza è fissato in 4.500 euro nell’arco dell’intera programmazione 2014-2022: questo significa, in termini pratici, che una singola impresa agricola può usufruire al massimo di 7 consulenze di base oppure di 3 consulenze specialistiche, oppure di un misto delle stesse, purché non superi tale massimale in termini di contributo del PSR FEASR.

In caso d’interesse, salvo revoca, è necessario ricevere la “Manifestazione d’interesse” che alleghiamo alla presente. La manifestazione d’interesse compilata e sottoscritta dovrà pervenire presso i nostri Uffici entro e non oltre il giorno 11 Novembre p.v.

Vista la peculiarità della Misura, si invita a prendere contatto con:

manifestazione d’interesse mod

 

Le ultime novità