In primo piano

Fondo per il sostegno alla Transizione Green, stanziati 300 milioni per i programmi di investimento delle imprese

Set 7, 2023 | Novità

Il ministero delle Imprese e del Made in Italy con il Decreto del Direttore per gli Incentivi alle Imprese del 30 agosto 2023, emana il Bando “Fondo per il sostegno alla transizione industriale” definendo  termini e modalità di presentazione delle domande attraverso l’apertura di uno sportello finalizzato al sostegno di programmi di investimento per la tutela ambientale con una dotazione iniziale di 300 milioni di euro.

Soggetti Beneficiari

Le agevolazioni sono concesse a imprese, di qualsiasi dimensione e operanti sull’intero territorio nazionale, che, alla data di presentazione della domanda devono:

– operare in via prevalente nei settori estrattivo e manifatturiero di cui alle sezioni B e C della classificazione delle attività economiche ATECO 2007;

Si precisa che le  aziende classificate come industrie alimentari sezione C della classificazione delle attività economiche ATECO 2007 sono le seguenti:

Sezione C: ATTIVITA’ MANIFATTURIERE

CODICE 10: INDUSTRIE ALIMENTARI nello specifico:

  • 1 lavorazione e conservazione di carne e produzione di prodotti a base di carne
  • 2 Lavorazione e conservazione di pesce, crostacei e molluschi
  • 3 Lavorazione e conservazione di frutta e ortaggi
  • 4 produzione di oli e grassi vegetali e animali
  • 5 industria lattiero-casearia
  • 6 lavorazione delle granagli, produzione di amidi e prodotti amidacei
  • 7 produzione di prodotti da forno e farinacei
  • 8 produzione di altri prodotti alimentari
  • 9 produzione di prodotti per l’alimentazione degli animali

– essere regolarmente costituite, iscritte e «attive» nel registro delle imprese

Programmi di investimento e spese ammissibili

I programmi di investimento devono perseguire almeno una delle seguenti finalità:

a. una maggiore efficienza energetica nell’esecuzione dell’attività d’impresa nel rispetto dei limiti e delle condizioni previste dall’articolo 38 del GBER o un cambiamento fondamentale del processo produttivo oggetto di intervento. È prevista anche l’ammissibilità di spese accessorie, nel limite del 40%, connesse all’installazione di impianti da autoproduzione di energia da Fonti Rinnovabili, idrogeno e impianti di cogenerazione ad alto rendimento.

b. un uso efficiente delle risorse, attraverso una riduzione dell’utilizzo delle stesse anche tramite il riuso, il riciclo o il recupero di materie prime e/o l’uso di materie prime riciclate o un cambiamento fondamentale del processo produttivo oggetto di intervento

Sono ammissibili alle agevolazioni le spese strettamente funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento di cui all’articolo 7 del Decreto del 21 ottobre 2022 relative all’acquisto e alla costruzione di immobilizzazioni, come definite agli articoli 2423 e seguenti del codice civile, che riguardino:

  • Suolo aziendale e relative sistemazioni (entro il 10% dell’investimento totale ammissibile)
  • Opere murarie e assimilate (nel limite del 40% dell’investimento totale ammissibile e solo se funzionali agli obiettivi ambientali)
  • Impianti e attrezzature varie di nuova fabbricazione
  • Programmi informatici, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate

La misura ammette, inoltre, le spese per la formazione del personale. Nello specifico, sono ammesse:

  • spese di esercizio relativi a formatori e partecipanti alla formazione connessi al progetto e costi servizi di consulenza
  • Spese di personale

Agevolazione concedibile

Le agevolazioni sono concesse, nella forma del contributo a fondo perduto fino al 40% delle spese ammissibili

Per informazioni in merito è possibile contattare  il nostro Uffico “Finanza Agevolata” tutti i mercoledì pomeriggio 0577/533246 – mail: finanzagevolata@confagricolturasiena.it

Segnaliamo che il servizio potrà essere attivato, in presenza, anche presso il nostro Ufficio di Montepulciano concordando preventivamente un appuntamento tramite i riferimento sopra indicati.

Il servizio si prefiggerà il compito di dare ampia informazione ed approfondita consulenza su tutte le possibilità di finanziamenti agevolati sia  a livello regionale, nazionale ed europeo.