PREMIO TERRA DI SIENA

Terra di Siena” è il premio ideato dall’Unione Provinciale Agricoltori di Siena, nato nel 2018 raggiungendo ad oggi alla quarta edizione. Il premio viene consegnato a chi si è distinto nella coltivazione delle radici senesi, promuovendone il valore in Italia e nel mondo. Ogni anno, nel mese di dicembre, UPA Siena organizza per i suoi soci e per tutta la cittadinanza un concerto come messaggio beneagurante in vista delle festività natalizie. Proprio in questa occasione avviene la consegna del premio “Terra di Siena”. Con questo riconoscimento si vuole  rafforzare ancora di più il legame con Siena e con i suoi migliori frutti. Gli insigniti sono tutte personalità o realtà che portano il nome di Siena in Italia e nel mondo esaltandone quei valori che rendono la città ed il suo territorio unici sotto ogni punto di vista.

Prima edizione – dicembre 2018

Premio “Terra di Siena” alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori sezione di Siena, al presidente della Fondazione Prima Angelo Riccaboni e al capitano della Mens Sana Basket 1871 Tommaso Marino. Il premio è stato realizzato dagli studenti dell’Istituto d’Arte Duccio di Buoninsegna.

Le motivazioni

  • Il premio Terra di Siena alla Lega Italiana Per La Lotta Contro i Tumori sezione di Sienaper l’impegno costante nella diffusione della cultura della prevenzione attraverso la promozione di stili di vita sani, offerte sanitarie di elevati standard qualitativi e numerose iniziative su tutto il territorio rafforzando le radici nel tessuto sociale senese”.
  • Il premio Terra di Siena ad Angelo Riccaboni, Presidente della Fondazione Primaper aver contribuito al rilancio dell’eccellenza universitaria senese per poi farsi ambasciatore del sapere all’estero ricoprendo il prestigioso ruolo di vertice della Fondazione dei Paesi del Mediterraneo che sarà impegnata per i prossimi anni a promuovere l’innovazione nei sistemi alimentari e le tecnologie per la sostenibilità e la sicurezza in agricoltura”.
  • Il premio Terra di Siena al capitano della Mens Sana Basket 1871 Tommaso Marinoper aver dimostrato nella carriera un legame indissolubile con la sua terra facendosi bandiera in Italia e nel mondo dei più alti valori morali e sportivi insiti nel nome e nella storia di Siena guidando oggi la squadra bianco verde e promuovendo il progetto solidale in Africa denominato Slums Dunk”.

 

Seconda edizione – dicembre 2019

Premio “Terra di Siena” al 186° Reggimento Paracadutisti “Folgore”, all’Associazione Sportiva Le Bollicine e a Sara Cafarelli. Il premio è stato realizzato dai ragazzi diversamente abili affiancati dai maestri d’arte della Cooperativa Riuscita Sociale di Siena.

Motivazioni

  • Il premio Terra di Siena, consegnato dal Prefetto Gradone al Colonnello Federico Bernacca Comandante del 186° Reggimento Paracadutisti “Folgore”per le innumerevoli missioni di pace oltreconfine mantenendo un costante impegno per la sicurezza ed un forte legame con Siena – si legge nella motivazione – dove è di stanza condividendone il suo profondo spirito di città del mondo. Un legame coltivato quotidianamente attraverso il forte senso di appartenenza per Siena e per la sua terra. In momenti ove le certezze mancano, i paracadutisti di Siena, così sono conosciuti, brillano per presenza e perseveranza. Troppo spesso li vediamo proiettati fuori dalla nostra provincia e dai confini nazionali, ma sono sempre con noi, con riservatezza e piglio. Abbiamo questa fortuna, coltiviamola, condividiamola, sempre fieri di avervi accanto. Anche noi vorremmo essere, ed in parte lo siamo, paracadutisti del nostro mondo”.
  • Premio Terra di Siena all’Associazione Sportiva Le Bollicine per aver coltivato il seme della solidarietà facendolo germogliare con radici forti nel più profondo valore del rispetto, dell’amicizia, dell’amore verso le persone con disabilità. Lavorando con affetto e responsabilità, si vedono crescere i frutti, frutti ancora più gustosi perché alimentati dalla sensibilità e dall’amore, immenso, verso il prossimo. In tutto questo con il coinvolgimento anche degli animali. Un impegno quotidiano testimone del Cor Magis Tibi Sena Pandit. Siete una palese testimonianza – conclude la motivazione – che anche una goccia può spaccare una roccia e che goccia a goccia si riempie il mare”.
  • Premio Terra di Siena a Sara Cafarelliper aver trasposto nelle sue opere il fascino e l’essenza dell’amore per le proprie radici coniugandone tratti e colori. Figlia dell’estro di una città che ci ha abituato all’arte ha portato il nome di Siena nei più importanti musei d’Italia e del mondo tenendo sempre vivo il legame con la terra d’origine, con le Contrade e con il Palio. Abbiamo condiviso un breve ma intenso percorso lavorativo, iniziato nel lontano 19 febbraio 1998 e terminato il 7 novembre dello stesso anno. A distanza di tempo, è rimasta indelebile quella sintonia fra delicatezza, essenza senese e determinazione; caratteristiche queste che ci accomunano. Ritrovarsi dopo tanto, è entusiasmante e motivo di orgoglio…è proprio il caso di dire che, entrambi, avevamo seminato bene”.

 

Terza edizione – dicembre 2021

L’Unione Provinciale Agricoltori di Siena in collaborazione con Agrisolidarietà Aps Onlus, ha consegnato il terzo Premio “Terra di Siena” all’artista Emilio Frati, alla dott.ssa Maria Grazia Cusi, dell’Unità Operativa Complessa Microbiota e Biologia dell’azienda ospedaliera Università Senese e a Luca Venturi, ideatore del Siena Awards. I premi sono stati realizzati dallo scultore Emilio Frati e dai ragazzi diversamente abili affiancati dalla Cooperativa Risuscita Sociale di Siena. Un riconoscimento speciale è stato dedicato al compianto ex presidente di UPA Siena, Giuseppe Bicocchi.

Motivazioni

  • Premio Terra di Siena, consegnato dall’assessore del Comune di Siena Alberto Tirelli, al maestro del marmo Emilio Frati “per l’amore che nutre nei confronti dell’arte e per il suo ruolo di intimo custode di una maestria artigiana che ha reso Siena e la sua immagine uniche al mondo. Restauratore delle tarsie del Duomo e visionario di tutto ciò che riguarda l’imponente e maestosa architettura marmorea, ha messo la sua arte a disposizione del bello e del piacere visivo di concittadini e turisti. Alle sue mani, al suo estro e alla sua creatività un riconoscimento che fa rima con ringraziamento”.
  • Premio Terra di Siena, consegnato dal Prefetto di Siena Maria Forte, alla direttrice dell’Unità Operativa Complessa di Microbiologia e Virologia dell’Ospedale Le Scotte di Siena, la professoressa Maria Grazia Cusi “per l’impegno costante in prima linea nella lotta al coronavirus, alla guida di una equipe di giovani che per prima in Toscana, nell’aprile scorso, ha isolato il virus. Nella Siena terra di ricerca, un riconoscimento a chi ha tenuto alto il valore della scienza al servizio del bene comune in un periodo, quello che purtroppo stiamo vivendo, in cui la stessa scienza viene troppo spesso denigrata ed il bene comune troppe volte messo in secondo piano”.
  • Premio Terra di Siena, consegnato dal Questore di Siena Pietro Milone, al direttore e fondatore del Siena International Photo Awards Luca Venturi “per la lucida follia con cui ha fatto nascere e crescere un premio fotografico e una rassegna espositiva capaci di attrarre visitatori a Siena da ogni parte e di portare l’immagine di Siena in tutto il mondo. Un grazie sincero per il travolgente carisma con cui ha creduto in un progetto unico in grado di regalare emozioni senza eguali alla stregua di quella foto vincitrice che colpisce il cuore per spiegarci il reale valore dell’amore”.