In primo piano

Rinnovo Contratto Collettivo Regionale Quadri ed impiegati agricoli, forestali, florovivaisti ed addetti alle attività connesse all’agricoltura

Nov 16, 2022 | novità

Si informa che in data 14 novembre u.s., si è conclusa la trattativa per il rinnovo del Contratto Collettivo Regionale di Lavoro per quadri e impiegati dipendenti da imprese agricole, florovivaiste e forestali, singole, società, in forma cooperativa o comunque associata, eventualmente esercenti anche le attività connesse (agriturismo, enoturismo, oleoturismo e fattorie didattiche) della Toscana.

In attesa di pubblicare il testo definitivo, si comunicano di seguito gli elementi sostanziali del suddetto rinnovo:

  • Decorrenza e durata del Contratto Regionale:

Il Contratto regionale, fatti salvi gli specifici effetti espressamente previsti,  decorre dal  1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2025.

  • Formazione Professionale:

Nell’ambito della formazione professionale (sviluppo, proposte, progetti) è stato stabilito che per ogni impiegato dovrà essere redatto, con adeguati strumenti, l’apposito “fascicolo elettronico”, quando diverrà esecutivo quanto previsto dall’ANPAL.

Le parti stipulanti individuano in FORAGRI lo strumento più idoneo per portare a compimento i progetti formativi.

  • Ferie:

 Predisposta un’apposita nota a verbale in cui viene “auspicato” che gli impiegati addetti alle prenotazioni, agli arrivi e alle partenze, nell’esercizio alle attività connesse all’agricoltura (agriturismo, enoturismo, oleoturismo e fattorie didattiche), concordino i periodi di ferie non rientranti in periodi di più intensa attività.

  • Aumenti di stipendio:

Gli importi di stipendio decorrono dal 1° novembre 2022, nelle seguenti misure:

  • Quadri:             Euro 121,00  mensili;
  • 1ª categoria:    Euro 117,00 mensili;
  • 2ª categoria:    Euro 104,00 mensili;
  • 3ª categoria:    Euro   92,00 mensili;
  • 4ª categoria:    Euro   84,00 mensili;
  • 5ª categoria:    Euro   79,00 mensili;
  • 6ª categoria:    Euro   74,00 mensili.

Non è prevista la corresponsione di alcuna somma per arretrati.

  • Eventuali premi di produttività o di risultato:

Confermata la precedente normativa con l’aggiunta di una nota a verbale in cui si chiarisce che quando, a richiesta dell’impiegato, le somme erogate siano corrisposte, in tutto o in parte, a welfare aziendale, le parti, qualora fosse necessario,  si impegnano a reperire idonee soluzioni anche presso strutture private.

  • Riscossione dei Contributi sindacali per delega regionali:

E’ stata concessa la possibilità, per i lavoratori che lo desiderano, di rilasciare apposita delega al datore di lavoro, affinché mensilmente tramite busta paga riscuota e riversi  al proprio Sindacato i contributi associativi.

Le modalità dell’applicazione effettiva sono demandate ad apposito regolamento allegato al verbale di accordo.

Tabelle impiegati dal 01.11.2022

 

Le ultime novità