In primo piano

Limitazioni alla circolazione stradale nei giorni festivi anno 2023

Gen 11, 2023 | novità

Si informa che, in seguito al decreto ministeriale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, recante direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l’anno 2023 per i veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate, la Prefettura di Siena, con Provvedimento n°47552, emesso il 29/12/2022, decreta le “direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale per l’anno 2023. Il provvedimento, come ogni anno, introduce delle limitazioni alla circolazione stradale in determinati periodi dell’anno e dispone di vietare la circolazione, sulle strade extraurbane, ai veicoli ed ai complessi di veicoli, di massa complessiva massima autorizzata superiore a 7,5 t, nei giorni festivi e negli altri particolari giorni dell’anno 2023 di seguito elencati:

I divieti sopra elencati trovano applicazione anche per le macchine agricole ai sensi dell’articolo 57 del C.d.S. per gli autoveicoli adibiti al trasporto di cose ai sensi dell’art. 54 del C.d.S., ai veicoli eccezionali ed ai trasporti in condizioni di eccezionalità in possesso dell’autorizzazione di cui al comma 10 articolo 6.

In casi eccezionali, in particolare per mezzi provenienti o diretti all’estero, dalla Sicilia e dalla Sardegna (muniti di idonea documentazione), l’orario in cui vige divieto di circolazione può subire variazioni rispetto a quanto indicato in tabella. Sono invece sottoposti alle medesime restrizioni dei veicoli nazionali, quelli diretti o provenienti dalla Repubblica di San Marino e da Città del Vaticano.

Ai fini della circolazione per motivi di assoluta e comprovata necessità e urgenza, le Prefetture – Uffici Territoriali di Governo possono autorizzare deroghe al divieto.

I veicoli autorizzati alla circolazione in deroga devono essere muniti di cartelli indicatori di colore verde con sopra stampata in nero la lettera “a” (dimensionati a norma di legge), i quali devono essere posizionati su ciascuna delle fiancate e sul retro.

Le richieste di autorizzazione a circolare in deroga devono essere inoltrate almeno dieci giorni prima della data in cui si chiede di poter circolare, alla Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo della provincia interessata, la quale rilascia il provvedimento autorizzativo sul quale sarà indicato:

  • l’arco temporale di validità;
  • le targhe dei veicoli singoli o che costituiscono complessi di veicoli, autorizzati a circolare;
  • le località di partenza e di arrivo, non che i percorsi individuati; specificando le eventuali strade sulle quali permanga il divieto;
  • la tipologia di merce ’area territoriale ove è consentita la circolazione, specificando le eventuali strade sulle quali permanga il divieto.

Anche le macchine agricole definite “eccezionali” possono circolare nei giorni di divieto, specificati dal calendario, solo su strade non comprese nella rete stradale di interesse nazionale. Pertanto, la circolazione delle macchine agricole definite “eccezionali” su strade comprese nella rete stradale di interesse nazionale, nei giorni festivi di cui alla tab. 1, è condizionata al rilascio dell’autorizzazione da parte della Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo.

Si ritiene opportuno ricordare che le macchine agricole eccezionali, per circolare sulle strade pubbliche, devono essere comunque munite della specifica autorizzazione rilasciata dagli Enti proprietari delle strade, ai sensi dell’art. 104, comma 8 del nuovo codice della strada e dell’art. 268 del regolamento di attuazione; autorizzazione che ha finalità del tutto diversa da quella sopra descritta.

Per ulteriori chiarimenti o approfondimenti in merito al suddetto Decreto, gli Uffici dell’Unione Agricoltori sono comunque a disposizione.

 

 

Le ultime novità